Manutenzione Stradale: le 2 tipologie di conservazione della pavimentazione stradale - PARTE 1

Pubblicato il Giugno 21, 2021
Manutenzione Stradale 00

Premessa

Come per ogni opera edile, grande o piccola che sia, il segreto per avere un manto stradale sempre ad alti livelli di sicurezza è la predisposizione di un corretto piano di manutenzione.

In ambito legislativo tutto ebbe inizio il 30 aprile del 1992 con la promulgazione del Decreto Legislativo n.285 in tema di sicurezza delle persone e dei mezzi durante la circolazione stradale. Più precisamente, il riferimento cardine delle manutenzioni stradali è individuabile nell'art.14 del medesimo D.Lgs intitolato "Poteri e compiti degli enti proprietari delle strade".

Secondo l'articolo 14 infatti, gli enti devono provvedere:

  • Alla manutenzione, alla gestione e alla pulizia delle strade e di tutte le loro pertinenze e arredi, nonchè di tutte le attrezzature, gli impianti e i servizi;
  • Al controllo tecnico della sicurezza stradale e di tutte le relative pertinenze;
  • Alla apposizione della segnaletiche necessarie;
  • Ad operare tutte le manutenzioni stradali ordinarie e le manutenzione stradali straordinarie necessarie al mantenimento dei livelli di sicurezza stradale.

In quanto per la maggior parte di proprietà del demanio pubblico, lo Stato e i vari Enti devono quasi sempre affidare a società private la cura e la manutenzione delle strade, soprattutto dopo la graduale scomparsa dei Cantonieri, ovvero gli operai da sempre addetti alla sorveglianza e alle piccole manutenzioni di alcuni tratti stradali ordinari o addirittura ferroviari.

Insegna A.N.A.S di una Casa Cantoniera

Manutenzione Stradale Ordinaria

Per manutenzione ordinaria si intende quella serie di interventi finalizzati al contenimento del normale degrado del manto stradale. Ma oltre a ciò, nella manutenzione stradale ordinaria rientrano anche tutte quelle opere che fanno fronte ad eventi accidentali, ma che non comportano la modifica dell’infrastruttura o della sua destinazione d’uso.

La manutenzione ordinaria è di due tipi:

Preventiva

L'insieme di tutte le operazioni ed interventi programmati per prevenire il naturale deterioramento del manto stradale.

Correttiva

Al contrario di quella preventiva, la manutenzione correttiva si attua con il verificarsi di guasti o disservizi tali da causare un’interruzione della viabilità per motivi di sicurezza.

Le azioni da intraprendere possono essere Urgenti, quando il disservizio causa situazioni di pericolo per le persone o il resto degli apparati stradali, oppure Non Urgenti quando esso non causa situazioni di pericolo, ma solo un blocco temporaneo del servizio di viabilità in quel tratto.

Manutenzione Stradale Straordinaria

Per manutenzione stradale straordinaria si intende quel gruppo di lavorazioni che vanno a modificare una parte di tutta la struttura stradale. Si tratta infatti di interventi detti anche di “rinnovo” e/o “sostituzione” della componentistica stradale. Tuttavia, come già anticipato, tali modifiche non devono riguardare le qualità intrinseche della struttura (Es. trasformare un tratto con Manto Drenante in una strada con Manto d’usura classico), ma devono essere finalizzate al ripristino delle condizioni ordinarie di esercizio di tutta l’infrastruttura.

Al contrario della manutenzione stradale ordinaria, la manutenzione stradale straordinaria necessità di strumenti e/o di attrezzature particolari che di solito non vengono usate per le normali manutenzioni.

Quali sono le principali cause di logoramento delle pavimentazioni stradali?

Nel corso del ciclo vitale delle pavimentazioni stradali, a causa degli agenti atmosferici, dell'usura causata dal tempo, nonché per la normale circolazione veicolare, quest’ultime subiscono costante degrado.

Tali fenomeni, oltre a rendere la pavimentazione stradale visibilmente erosa, ne peggiora anche drasticamente le caratteristiche superficiali, come la regolarità e l’aderenza, e nei casi più gravi anche quelle strutturali come la portanza.

Il compito delle infrastrutture stradali infatti non è solo quello di permettere la circolazione, ma anche di garantire il più alto livello di sicurezza per tutto il traffico veicolare.

Di conseguenza, risulta fondamentale verificare periodicamente le condizioni generali delle pavimentazioni stradali, e porre in essere tutti quei tipi di interventi necessari al mantenimento di tutti i requisiti di funzionalità e strutturali richiesti dalla normativa vigente (Decreto Legislativo n.285 - 30 aprile 1992).

Ecco le principali cause di logoramento della pavimentazione stradale:

1 - Peso del Traffico Veicolare

Che sia per il normale traffico cittadino di autovetture, o per la circolazione dei mezzi pesanti durante le medie e lunghe percorrenze, la "circolazione dei veicoli a motore" è la causa principale dell' “usura” del manto stradale e di tutta la struttura della pavimentazione. Crepe, buche e, nei casi peggiori, voragini, sono solo alcuni dei possibili epiloghi che si possono riscontrare a causa di una mancata manutenzione.

Tutto inizia con la comparsa di lievi deformazioni del manto stradale (in principio quasi del tutto impercettibili) specialmente durante le stagioni più calde, quando la superficie tende a diventare semi-molle. Successivamente, tali deformazioni diventeranno sempre più nette e percepibili anche per i mezzi più grandi. Una volta che questo effetto cumulativo riesce a generare un’incrinatura tale da attraversare il manto protettivo, il nuovo fattore di rischio e di rottura diventa l’infiltrazione dell’acqua, che sarà ora in grado di penetrare fin negli strati più profondi della pavimentazione stradale. L’effetto di ammorbidimento generato dall’acqua causerà una riduzione sempre maggiore della resistenza generale di tutta l’infrastruttura fino a farla collassare su sé stessa, con possibili gravi rischi per la sicurezza.

2 - Fattori Ambientali

Fin dalla sua posa, la pavimentazione stradale è costantemente soggetta ad ogni genere di effetto climatico:

  • Sole: i raggi ultravioletti del sole, specialmente nelle stagioni più calde e torride, provocano un lento e continuo indurimento del bitume del manto stradale. Tale riduzione dell’elasticità dello strato più superficiale della pavimentazione stradale sarà causa di crepe e rotture con l’avvento delle stagioni più fredde, in caso di un mancato intervento di manutenzione ordinaria. Difatti, con il drastico calo delle temperature, l'asfalto inizierà inesorabilmente a creparsi, esponendo gli strati più profondi del manto stradale;
  • Acqua: che sia per infiltrazioni sotterranee o per penetrazioni del manto stradale soprastante, l'acqua svolge un ruolo altamente destabilizzante di tutta l'infrastruttura stradale, specialmente se abbinato alle ghiacciate invernali;
  • Smottamenti: per quanto una pavimentazione stradale possa essere fatta ad opera d'arte, quando il terreno circostante inizia a muoversi i danni a tutta l'infrastruttura sono praticamente certi. Per mitigare tali effetti è necessario intervenire con lavori di manutenzione straordinaria atti a rafforzare il terreno circostante per impedirne il continuo cedimento.

3 - Ciclo Gelo/Disgelo

Come già anticipato, l'acqua abbinata al gelo svolge un ruolo assolutamente distruttivo per ogni tipologia di pavimentazione stradale. Le infiltrazione causate dalle altre erosioni ambientali sono solo l'incipit di effetti climatici ben più gravi come i cicli di gelo e disgelo, che spaccano letteralmente la pavimentazione a causa dei rigonfiamenti causati dal ghiaccio e i successivi pericolosissimi vuoti che si creano quando esso si scioglie.

Considerando tutte le cause precedentemente esposte, risulta evidente che le principali manutenzioni stradali ordinarie e le manutenzione stradali straordinarie risultano efficaci nell’evitare che l’acqua riesca a penetrare all’interno degli stati più profondi della pavimentazione stradale.

In tal senso, è di vitale importanza il mantenimento dell’impermeabilità del manto stradale e la predisposizione di un'adeguata ed efficiente rete di canalizzazione delle acque meteoriche, per assicurarsi che il sistema di drenaggio della pavimentazione stradale sia sempre perfettamente funzionante.

Tornate a trovarci il mese prossimo per la seconda parte dell'articolo sulla "Manutenzione Stradale".

Per ulteriori approfondimenti vi rimandiamo alla rivista ufficiale della SITEB.

Conclusioni: La nostra offerta

La manutenzione delle Pavimentazioni Stradali è di vitale importanza per la corretta efficienza di tutta l'infrastruttura stradale e soprattutto per la sicurezza dei mezzi transitanti.

Grazie alla nostra esperienza pluriennale sia nel campo della produzione con Futura Conglomerati, parte del nostro gruppo, sia nel campo della manutenzione di ogni tipologia di pavimentazione stradale, siamo in grado di offrire i migliori servizi di manutenzione a prezzi competitivi, anche per pavimentazioni stradali speciali e dall'alto contenuto tecnologico.

Contattaci per avere ulteriori informazioni e per richiedere un preventivo.

Contattaci
Seguici su
Via Brecce, 229 – 60025 Loreto (AN)
P. IVA 01097310435
Tel. 071 976369
Copyright © 2021 By
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram